Contenuto principale

VI edizione del Premio "Il Ponte d'Oro"

22 MARZO 2019

c/o l’Auditorium della Scuola secondaria di I° grado di Villa Vomano.

Si tratta di una iniziativa curata dall'Associazione culturale " Il ponte e la torre", che, grazie all operato della presidente prof.ssa Rosanna Di Nicola ex sindaco del comune di Penna S.Andrea, del segretario sig Biagio Di Giuseppe e dei numerosi soci, rappresenta una significativoa apertura al territorio in curricolo orizzontale per gli istituti comprensivi con i quali collabora.
La manifestazione di domani è finalizzata alla valorizzazione dei tessuti territoriali appartenenti a dodici comuni della vallata siciliana e della valle del Vomano, con  il patrocinio delle relative Amministrazioni, della Presidenza del Consiglio Regionale, del Presidente della provincia di Teramo e del B.I.M.

La manifestazione prevede 4 categorie di premiati:

· CATEGORIA AL LAVORO, dedicata alle attività produttive più significative presenti nei vari Comuni coinvolti,
fonti di opportunità lavorative in essere per le nuove generazioni

· CATEGORIA AD HONOREM, dedicata a personalità che si sono distinte per un significativo impegno nel sociale,  nella propria professione e nei vari settori della economia locale, rappresentando un valore aggiunto per il tessuto di riferimento

· CATEGORIA ALLA MEMORIA, dedicata a coloro che ogni Comune ricorda con orgoglio e gratitudine per aver speso la propria vita, personale e professionale, al servizio del territorio

· CATEGORIA SCUOLA, dedicata alla valorizzazione di alunni appartenenti agli istituti Comprensivi  Falcone e Borsellino Teramo 5, Montorio Crognaleto, Isola del Gran Sasso Colledara, Canzano Castellalto, Notaresco e al Liceo Artistico di Castelli


Istituzioni scolastiche operanti nei Comuni coinvolti, ragazzi che si sono particolarmente distinti come modelli
positivi di cittadinanza e di legalità tra pari e nei confronti degli adulti.

Lo spirito con il quale l'Associazione culturale, le Amministrazioni locali, gli enti e le realtà scolastiche coinvolti vivono la manifestazione è quello di offrire alla nuove generazioni un significativo momento di riflessione sulla necessità di riscoprire  quel fondamentale senso di unione e di aggregazione, necessari per favorire la formazione di futuri cittadini

“Costruttori di comunità, di umanità, di fiducia"